Sito ufficiale di Pier Paderni

vedi-ascolta la storia qui

https://www.youtube.com/channel/UC-DP1GMmYkaR23w5WXF8rHA/videos

https://www.youtube.com/channel/UC8olQKzEACrIYKKD3SqUd4A/videos?sort=dd&view=0&shelf_id=0 

Provezze

Pier bambinoMusicista, pittore, scrittore e "archeologo", originario della Franciacorta cittadino del mondo, Pier ha allargato la propria esperienza artistica anche grazie a numerosi viaggi; percorsi che continuano e sono il mezzo più valido e concreto per conoscere e condividere culture e tradizioni di questo pianeta. Organista sin da ragazzo, ha studiato musica antica e canto gregoriano. Nel 1965 e 1966 ha diretto un coro polifonico e mentre portava avanti gli studi universitari ha continuato lo studio del pianoforte come autodidatta appassionandosi da subito ad alcuni autori fantastici: Domenico Scarlatti e G.F. Haendel oltre che, naturalmente, ai grandi G. Frescobaldi, Giovanni Gabrieli, D. Zipoli e ai compositori della scuola Veneziana e Romana del '500.

Profondi cambiamenti arrivano dall'incontro con il fascino dell'innovativa musica nel 1965. Le nuove sonorità, la grande libertà espressiva, nuove possibilità di linguaggio e creatività danno inizio ad appassionanti esperienze in costante evoluzione e attività che si sviluppano e concretizzano nella musica, pittura e scrittura ed interazione con diversi linguaggi artistici. Una vera e propria "liberazione" senza dover rinnegare, anzi rivalutando, tutta la tradizione migliore della musica e del'arte in genere. Si potrebbe dire che in quegli anni ci fu un vero risveglio e riscoperta di valori estetici ed artistici prima riservati solo a pochi e che improvvisamente si manifestano come vitali e disponibili a tutti.

pier Sardegna fiorepier cucchi TravagliatoLa sua carriera musicale come tastierista rock ha inzio agli inizi nel 1967: inizialmente con un gruppo, KKK di Erbusco (BS), che grazie alla loro immediatezza e semplicità attraggono subito l'interesse per la scoperta dei vari stili musicali d'oltralpe. Quindi con il CLUB 76  di Brescia, dove perfeziona il suo stile di tastierista. E infine dal 1969 con lo storico e magico J.B. CLUB di Brescia.

È di questo periodo l'acquisto del sognato e mitico organo Hammond A 100, tuttora perfetto insuperato universo sonoro, con la grande soddisfazione di vedere il proprio amato strumento suonato da Jimmy Smith in un concerto al Teatro Lirico di Milano (dicembre 1969).

Dal 1970 la sua presenza come organista con Salis 'n Salis, band storica dei fratelli Francesco e Tonietto Salis, di Santa Giusta (Oristano). Con loro tiene vari tour e registra un album (Sa vida ita est - Pubblicato da Produttori Associati, 1971). L'album, con Paolo Gerardini alla batteria, è una esperienza unica sia a livello di ispirazione sia per la qualità di esecuzione e di arrangiamento, nonostante non sia mai stato mixato in veste definitiva. L'esperienza con i fratelli Salis è anche l'occasione per  scoprire il fascino della tradizione sarda e apprenderne la lingua. È di questo periodo la scoperta del mondo epico dello scrittore inglese J.R.R.  Reuel Tolkien, un incontro che ha ispirato molto del lavoro artistico di Pier e i suoi lunghi viaggi.

Agli inizi del 1972 la decisione di "staccare", di cambiare e dirigersi verso altri territori di ricerca e creatività artistica.

Kabul primavera 70Il primo lungo viaggio ha luogo dall'autunno del 1972: India, Iran, Pakistan, Afganistan, e Turchia e l'occasione unica per avvicinare e vivere la tradizione artistica e creativa di quei paesi. Ha lavorato come pianista nei film studios di Bombay (inverno 1972), come insegnante di pianoforte per figli di diplomatici delle ambasciate a Kabul, in Afganistan (primavera 1973) con la fortuna di vivere e scoprire ancora la magica suggestione di quelle terre prima dei cambiamenti della fine anni '70. Il contatto con la tradizione ed il cromatismo musicale e pittorico delle culture orientali influenza profondamente la comunicazione artistica di Pier che, già in India, inizia a dipingere dando forza al colore come elemento centrale e traspone quindi questo approcio anche alla sua musica estemporanea, dove il colore va oltre il ritmo e gli stili e si configura come "macchia musicale viva". Appunti di Viaggio.

Di ritorno dall'Oriente la scoperta e frequentazione del Candy Rainbow Postage, progetto artistico straordinario del gruppo Agarbatti di Brescia, una corrente underground di artisti ecclettici, unici e di grande libertà inventiva che aveva precedentemente incontrato e con i quali inizia ora un'avventura creativa, tuttora attiva, ricca di eventi di grande portata. È grazie a Gian Paolo Tirale, il leader degli Agarbatti, che Pier scopre la tecnica iniziale dei dipinti sul rovescio di vetri e cristalli che  diverranno in seguito i suoi Frammenti di Andromeda.

vienna blu RossellaNegli anni '70 porta avanti diversi progetti musicali con varie formazioni sperimentali ed underground tra le quali: Jack Laser & I Manarini Elettrici, Jonathan Seagull, Atenagora Grappini, Tom Bombadil mentre continua con i lavori pittorici.

pier Salis pianoDal 1975 si dedica con profondo interesse e applicazione allo studio degli scritti e ricerche del filosofo L. Ron Hubbard nel campo della comunicazione, arte ed estetica e del ruolo dell'arte nella società e nella vita.

Negli anni '80 e '90 la collaborazione con nuovi progetti musicali: Piano SoloOrpheus, Kissmymule e Celtic Spell. Di questo periodo l'incontro con nuovi musicisti ed artisti: in particolare tra questi il flautista Andrea Ortu, il chitarrista e cantante Irlandese Mike O' Callaghan, le pianiste Silvia Leggio, Paola Piasentin e Silvia Salvadori.

andrea Ortu homeQuindi il lavoro di sperimentazione si sposta a nuovi progetti di piano-solo e dalla collaborazione intensa con il flautista Andrea Ortu prende sempre più vita l'attività creativa con concerti, composizioni, sperimentazioni e registrazioni anche in happening artistici che sfociano, agli inizi del 1990, nella creazione della stagione I Concerti del Sabato Sera, presso il Salone dei Frammenti a Novara. Stagione che cresce in cinque anni di intensa attività e ospita un vasto numero di musicisti provenienti da ogni parte d'Italia ed altri paesi con programmi che comprendono pianisti, chitarristi, cantanti, quartetti d'archi, musiche tradizionali e sperimentazioni varie.

barca blu MonteisolaUna iniziativa artistica ben riuscita che ha come intento quello di ricreare le atmosfere dei salotti dell'800 e si trasforma in progetti che vedranno molti di questi artisti esibirsi in concerti ed happening al Festival di Monte Isola.  Nel contempo Pier contribuisce anche alla creazione dell'Associazione d'Arte Orizzonti Aperti con la quale da vita e conduce ben sette edizioni del Festival Sui Sentieri della Fantasia nella magica atmosfera di Monte Isola, uno stupendo squarcio estetico sul Lago d'Iseo (Brescia). Intense e numerose le manifestazioni artistiche con gli artisti di Orizzonti Aperti, in Italia è all'estero. Una costante significativa di questo periodo è il forte interesse per l'estetica e spiritualità di acuni artisti: J.R.R. Tolkien, Wassily Kandinsky e Franz Marc.

I recenti progetti musicali con Andrea Ortu sono improntati a session di improvvisazione totale (senza modelli prestabiliti) e alla rivisitazione di musiche barocche eseguite con il flauto amplificato e tastiere elettroniche (senza sequencer!) che propongono un singolare "sound-melange" di grande suggestione sonora. Questa nuova formazione musicale prende il nome di Timebandits. Molti i concerti e due i lavori pubblicati oltre ad una vasta raccolta di registrazioni in concerti e momenti creativi vari. Tra questi il concerto dal vivo di Tolmezzo, Hobbiton, con le musiche create per i caratteri e i luoghi di J.R.R.Tolkien e le musiche per il Progetto "Appunti di Viaggio nell'Immaginario" dello scenografo Domenico Franchi.

Pier nel corso degli anni ha coltivato un forte interesse nel raccogliere fotografie di fiori che egli stesso scatta durante le diverse stagioni dell'anno nel proprio giardino e in quello della sorella o nei suoi viaggi nell'Estremo Oriente. Il tutto si è concretizzato in una vasta collezione di fotografie artistiche; molte di queste sue fotografie sono state pubblicate dalle maggoori riviste di floricultura in Italia. Fiori artistici in fotografia.

Lavori musicali attualmente pubblicati:

Blu andrea Iseo- Time's Deception (Ludimagister 01/Timebandits) una antologia con venti brani comprendenti musiche che spaziano dal barocco alle ballate irlandesi. Nella raccolta anche l'arrangiamento per un brano di Chick Corea e la registrazione,anteprima mondiale, di un lavoro del compositore inglese W. Croft.

- Instant Creations, (Ludimagister 02/Timebandits ) quattordici brani interamente creati in improvvisazione estemporanea di grande interesse sia per la straordinaria fusione comunicativa dei due interpreti sia per la timbrica strumentale assolutamente nuova. In questa raccolta i brani musicali dedicati a Gandalf, Gondolin e Valar.

- Tolkien in Music, (Ludimagister 04/Timebandits) il Concerto Live per Hobbiton che ha segnato un momento epico d'incontro tra musica e narrativa tolkeniana. Questo lavoro ha suscitato un notevole interesse ed è stato descritto come "Fantasy MusicScaping" - Descrizioni musicali paesaggistiche della fantasia -.

- The Blu Rider, (Ludimagister 03/Pier Paderni), la Suite in otto parti che Pier ha improvvisato sul suo Hammond A 100 per celebrare i 50 anni di vita del favoloso organo.

- Rivendell Tales, (Ludimagister 05/Pier Paderni), una raccolta di brani creati ispirandosi a nomi evocativi dell'epopea tolkeniana. Gran parte del lavoro è improvvisazione pura. Per simulare il suono delle arpe Pier si è avvalso dell' Arpsikorg... tutto da scoprire.

- Off Limits, (Ludimagister 06/Pier Paderni) antologia di brani pianistici eseguiti dal vivo in vari concerti. Fanno parte dell'antologia quattro brani della pianista Diana Hubbard rivisitati da Pier, diversi ritratti musicali creati istantaneamente per persone del pubblico, una serie di momenti improvvisativi.

L'avventura artistica di Pier Paderni si sviluppa e continua anche attraverso la pittura con i Frammenti di Andromeda, e con la poesia e saggistica come si può osservare nei due volumi di Orizzonti Aperti da lui curati per le edizioni dei due Festival Artistici omonimi: Il Ritorno di Re Arcobaleno e Il Sogno di Icaro.

Il suo seminario-happening "Lo spirituale nell'Arte", ispirato ai principi estetici e creativi di W. Kandinsky e L. Ron Hubbard, è una costante di comunicazione e interazione artistica sia in Italia sia all'estero ed è stato presentato con successo anche in Inghilterra, Austria, Slovakia, Cekia, Ungheria, Svizzera e Taiwan: un soggetto attuale e di grande interesse per il mondo dell'arte e creatività. È in questi seminari-happening che Pier esegue i suoi Ritratti Musicali Estemporanei, momenti di improvvisazione musicale dedicati a persone del pubblico che "posano" mentre viene creato il loro ritratto musicale.  

Timebandits in concerto a S. Maria Nova del Pilastrello, Vimodrone (MI)

vimodrone

brat

 Bratislava (SK) Arts Seminar con ritratti musicali live

altri ritratti musicali qui: https://www.youtube.com/channel/UC-DP1GMmYkaR23w5WXF8rHA/videos

nov rec

s

“Pier Paderni è un vero artista “totale” dedito alla pittura come alla musica o a qualsiasi altro mezzo di espressione che si presti a una intensa interpretazione del suo mondo poetico e fantastico”. (Enzo De Paoli - Novaramese)

"Paderni è un artista promettente, ha esposto opere di pretto sapore fantastico, ha una straordinaria capacità di presenza e di attenzione in ogni luogo e ad ogni livello".  (Ugo Malaguti - Perseo Libri)  

"Il tuo CD "Time's Deception" è bellissimo: grazie per il bel arrangiamento di My Spanish Heart" (Chick Corea)

"Artista totale, appasionato del fantastico, Pier Paderni cala l'ennesimo asso: stavolta con il suo nuovo CD "Instant Creations". Quattordici brani dei "Timebandits" con incursioni anche nel mondo Tolkeniano"(Yorik - Fantastico & Musica)

"Per il Vostro CD, "Instant Creations" i miei più vivi complimenti vanno alla vostra freschezza ed al vostro entusiasmo. Più ci penso e più mi sembrano eccezionali!" (Giovanni Cappiello - Musical Review)

"Stiamo ascoltando il suo CD "Intant Creations" e ne siamo affascinate! Ogni brano è incantevole e sembra giungere da un sogno remoto. Questa musica si diffonde in ogni parte della nostra casa creando un'atmosfera suggestiva". (Vanna & Cristina Gnan)

"La musica che sto ascoltando più volentieri di tutte è questo CD di Pier Paderni, "Rivendell Tales", che è un capolavoro d'arte. Esso spalanca una nuova frontiera in musica, ma è anche Arte allo stato puro. La stessa che trovo nei suoi frammenti di Andromeda! Nel panorama dei miei ascolti musicali se non ci fosse questo CD avrei un vuoto doloroso. Grazie Pier per averlo creato! sei un grande ispiratore." (Trino Tirale - nella storia "The King of Agarbatti Artists" ltd  Brescia, Italy)

© Pier Paderni

pp